Strategie energetiche: pronti 245 mln di euro per l'Emilia Romagna

Pubblicato martedì 09 ago 2016 alle 12:57PM in Energia

Approvato un piano strategico per l'energia in Emilia Romagna: in arrivo 245 mln di euro

Green economy, energie pulite, ricerca, innovazione e formazione: sono questi i temi del nuovo piano energetico approvato dalla Giunta dell'Emilia Romagna in questi giorni. Sono 245 i milioni di euro stanziati per finanziare attività di politica sostenibile nei prossimi 3 anni, finanziamenti che prendono vita grazie a risorse regionali, nazionali ed europee.

Il Presidente della Giunta Regionale dell'Emilia Romagna si dichiara soddisfatto dell'accordo raggiunto: “Una svolta, scelta energetica sostenibile per una miglior qualità della vita e come opportunità di crescita e sviluppo”, queste le sue parole.

La strategia energetica del piano è tesa al raggiungimento degli obiettivi che l'Emilia Romagna si pone riguardo al clima e all'energia e si propone di delineare le relative attività fino al 2030. Il documento in questione è accompagnato dal Piano Triennale di attuazione 2017/2019 e raccoglie agevolazioni che ammontano a più di 245 mln di euro, così suddivisi: 104,4 dal programma Por Fesr (Programma Operativo Regionale finanziato con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale); 27,4 dal Psr Feasr (Programma di Sviluppo Rurale finanziato dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale) e 113,3 da ulteriori risorse della Regione.

Tali finanziamenti si pongono gli stessi scopi definiti dalla Comunità Europea in materia e prendono come punto di riferimento le energie rinnovabili con driver per lo sviluppo di una economia regionale più competitiva.

Gli obiettivi più importanti che si pone il piano strategico sono:

•    riduzione del 20% entro il 2020 delle emissioni nocive rispetto ai livelli raggiunti nel 1990;
•    riduzione del 40% entro il 2030 delle emissioni nocive rispetto ai livelli raggiunti nel 1990;
•    aumento del 20% dell'utilizzo delle fonti rinnovabili nei consumi energertici entro il 2020;
•    aumento del 27% dell'utilizzo delle fonti rinnovabili nei consumi energertici entro il 2030;
•    aumento del 20% dell'efficienza energetica entro il 2020;
•    aumento del 27% dell'efficienza energetica entro il 2030.

Questi obiettivi, secondo la Giunta regionale dell'Emilia Romagna, possono essere raggiunti attraverso una serie di attività sui trasporti, sull'energia termica e sull'energia elettrica.

L'assessore alle Attività produttive e Piano energetico Palma Costi, commenta: “Il piano indica obiettivi importanti e ambiziosi in termini di riduzione delle emissioni e di risparmio energetico, ma la nostra regione è in grado di centrarli perché abbiamo una società e un tessuto economico molto reattivi, che in questi ultimi dieci anni hanno dimostrato di saper innovare e raccogliere le sfide sui temi energetici e ambientali”.

Oltre a dare ai cittadini una qualità della vita migliore, gli investimenti energetici definiti dalla regione sono tesi a creare opportunità di sviluppo, progresso e crescita, non solo per la regione ma per l'intero sistema economico nazionale.

Hai bisogno di aiuto sui temi di energia rinnovabile per la tua azienda? Contatta il nostro esperto BNL Stefano Belleggia per qualsiasi necessità legata al tuo business.

Autore:
redazione


Non ci sono ancora commenti.
I commenti sono chiusi.