Risparmiare energia in azienda è possibile: 7 best practice

Pubblicato mercoledì 04 ott 2017 alle 06:38PM in Energia

Investire e avere un comportamento consapevole sono solo alcune delle aree su cui puntare per risparmiare energia in azienda. Vediamo insieme quali sono le 7 best practice da seguire

I consumi energetici in azienda possono diventare un vero grattacapo. Non se può fare a meno, soprattutto per certe tipologie di impresa, ma può capitare che le bollette raggiungano cifre astronomiche e si renda necessario adottare comportamenti tesi al taglio dei costi. Le aziende che hanno bisogno di risparmiare, possono seguire due strade: investire o attivare una serie di comportamenti più consapevoli.

1. Risparmiare energia in azienda scegliendo il fornitore giusto

Una delle prime cose che un'azienda dovrebbe fare per tagliare i costi in bolletta è senza dubbio scegliere un fornitore adatto alle proprie esigenze. Oggi il mercato offre tantissime possibilità agli imprenditori che vogliono risparmiare su luce e gas: aderire a una fornitura che rispetti i ritmi aziendali e permetta di non sprecare energia è la via da seguire in ottica di ottimizzazione dei consumi. Affidatevi a un consulente che studierà per voi le offerte presenti sul mercato e vi aiuterà a fare la scelta più giusta.

2. Risparmiare energia in azienda usando luci a LED

Ripensare all'impianto di illuminazione, per quanto incida in percentuale minore rispetto ad altri interventi strutturali che si possono fare in azienda per risparmiare sui consumi, è un'altra area su cui intervenire. Usare lampadine a LED, ad esempio, può rappresentare un vantaggio per l'imprenditore in cerca di riduzione dei costi: questa tecnologia, infatti, rappresenta la migliore oggi sul mercato.

3. Risparmiare energia in azienda cambiando i macchinari poco efficienti

All'interno degli investimenti che un'azienda può fare al fine di ottimizzare i consumi energetici, rientra senza dubbio il cambio dei macchinari vecchi e poco efficienti. A seconda del tipo di business e delle singole esigenze, comprare apparecchiature nuove vuol dire garantire alte performance e un risparmio in bolletta – una volta che si sarà recuperato l'investimento - notevole.

4. Risparmiare energia in azienda efficientando gli edifici

Il tema dell'efficienza energetica è ampio e non di facilissima applicazione. Risparmiare sui consumi puntando sull'efficienza in azienda vuol dire intervenire in maniera strutturale sull'edificio, coibentando bene gli ambienti e attivando una serie di azioni tese a rendere l'ufficio una macchina energetica perfetta.

5. Risparmiare energia in azienda utilizzando fonti rinnovabili

Installare un impianto fotovoltaico, ad esempio, può essere una soluzione di risparmio molto interessante per le aziende. Questo tipo di investimento può essere ripagato in pochi anni e i tagli alla bolletta possono essere notevoli. Inoltre, con le fonti rinnovabili si riducono le emissioni nocive e si può vendere l'energia prodotta in eccesso.

6. Risparmiare energia in azienda con azioni di energy sharing

Condividere per tagliare i costi. Questa è la logica dell'energy sharing, ovvero l'iniziativa che permette alle aziende di unirsi per creare un gruppo di acquisto e ottenere delle condizioni di favore direttamente dai fornitori, mediante un sistema di aste al ribasso. In questo modo, gli imprenditori avranno la garanzia che il prezzo dell'energia non sia più alto del dovuto.

7. Risparmiare energia in azienda con la domotica

Seguendo l'onda dell'efficienza energetica, le imprese possono avvalersi della domotica: ovvero, della gestione intelligente dell'edificio, degli impianti, del sistema di riscaldamento/raffreddamento aziendale. La domotica, infatti, garantisce performance elevate e un notevole risparmio in termini energetici.

Iscriviti a Mestiere Impresa, entra a far parte del primo business space dedicato alle PMI italiane

Autore:
redazione


Non ci sono ancora commenti.
I commenti sono chiusi.