Efficienza energetica: quali sono gli interventi per risparmiare

Pubblicato mercoledì 25 nov 2015 alle 12:51PM in Energia

Attraverso azioni di efficientamento energetico e utilizzo di fonti rinnovabili, la piccola e media industria può ridurre i consumi termici ed elettrici. Molte sono le aziende, infatti, che impiegano sistemi rinnovabili per la produzione di energia, fornendo l’elettricità e il calore necessario per la vita dei vari processi produttivi interni.
Oltre al vantaggio economico ed imprenditoriale, questo tipo di attività volte all’efficienza energetica sono importanti in un’ottica di impresa green, di impresa interessata, non solo a fare i propri interessi, ma anche a salvaguardare l’ambiente che ci circonda e a ridurre le emissioni nocive di CO2.

=>  Come ridurre il consumo energetico di un'azienda

Sistemi di efficienza energetica e di uso di fonti rinnovabili per produrre energia sono necessari per tutte le piccole e medie industrie del nostro paese, dal settore tessile al chimico, dall’artigianato all’agroalimentare.

Quali sono i vantaggi nel predisporre un piano di efficienza energetica

L’RSE (Ricerca Sistema Energetico) ha calcolato che un’azienda italiana che ha un consumo che va da 500 a 2000 MWh l’anno, spende per l’elettricità circa 8 Euro in più a MWh di una impresa tedesca e 49 Euro in più della madia dell’Europa. Ovviamente, non per tutti i settori si registra un consumo energetico elevato, però per quelli che la spesa è importante – come le cartiere – si rende necessaria una riduzione dei consumi in modo da rendere l’apparato più competitivo.  

I vantaggi che un’impresa può avere grazie ad una maggiore efficienza energetica, possono essere riassunti nei seguenti punti:

•    diminuzione dei costi di produzione riducendo quelli dell’energia;
•    avere una maggiore autonomia energetica;
•    rendersi indipendenti dai prezzi dell’energia e dalle politiche energetiche;
•    essere più competitivi, sia come costi che come immagine all’estero;
•    riduzione delle emissioni inquinanti, con la conseguente diminuzione dei cambiamenti climatici.

Quali sono gli interventi per una maggiore efficienza energetica

Prima di stilare un piano di efficienza energetica, l’azienda deve necessariamente analizzare la situazione circa i consumi per capire dove prendere provvedimenti e come, deve prevedere un audit energetico per comprendere quanto effettivamente si può risparmiare e quali sono le tecnologie adatte da implementare.

Il settore industriale può attivare una serie di misure tese a ottimizzare tutto il ciclo energetico e ridurre i consumi, tra cui:

•    Sistemi ad aria compressa;
•    Motori elettrici;
•    Sistemi di combustione efficienti;
•    Organic Rankine Cycle (ORC);
•    Sistemi di gestione dell’energia;
•    Inverter;
•    Uninterruptible Power Supply (UPS).

Resta sempre aggiornato sui temi di efficienza energetica per la tua azienda: iscriviti a Mestiere Impresa e fai volare in alto il tuo business.

Autore:
redazione


Non ci sono ancora commenti.
I commenti sono chiusi.